Count down per Osaka 2025, ecco la mascotte

Meno 3 per Osaka. L’Expo giapponese (13 aprile-13 ottobre 2025) è in pieno conto alla rovescia e a tre anni dall’inaugurazione rivela, come previsto, il disegno della mascotte ufficiale. Fra le tre immagini finaliste, selezionate fra le duemila proposte, è stata prescelta quella che meglio rappresenta l’idea del cambiamento. Kohei Yamashita è il graphic designer vincitore del concorso. Il concetto della sua opera si richiama al fatto che Osaka è per il Giappone “la città dell’acqua” e il suo logo rappresenta appunto un pupazzo-mascotte che può assumere – come l’acqua – tantissime forme. Adesso manca solo la scelta del nome, ma entro aprile verrà annunciata.

A Dubai ci si avvia invece verso la chiusura e il passaggio del testimone. Nonostante le restrizioni mondiali provocate dalla pandemia, l’Esposizione ha avuto 21 milioni di presenze e oltre 200 milioni di contatti web e visite virtuali. Enorme e importante il successo del nostro Padiglione, con un riconoscimento internazionale che fa ben sperare per la candidatura di Roma 2030. Secondo molti osservatori, l’attuale situazione politica esclude le proposte di Mosca e Odessa. La scelta della coreana Busan appare a tutti improbabile. A questa punto, l’unica rivale della Città Eterna è Riyad, capitale dell’Arabia Saudita e fortemente intenzionata a ripetere il successo di Dubai  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.